13 maggio, 2008

Skills aggiuntivi

Ho un'amica che fa l'insegnante. L'anno scorso la sua scuola l'ha premiata con una nota di merito per non aver fatto neanche un giorno di assenza durante tutto l'anno scolastico. Probabilmente quell'istituto pullula di professori cagionevoli.
Con la guerra ai fannulloni in atto, forse è il caso di aggiungere una nota al mio curriculum. Tra gli skills aggiuntivi, subito sotto la voce: patente automobilistica, potrei inserire un nuovo elemento: salute di ferro, mai un giorno di assenza negli ultimi anni di carriera.
Potrebbe funzionare?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

un pensiero al contrario - potrebbe essere definito così, questo che segue: si da un premio per la fortuna di non ammalarsi?
per chi è stato male, oltre il danno, anche la beffa.
un sorriso

inchiostrovivo ha detto...

@anonimo sospetto ramificazioni
Chi è stato male: aspirina e andare!
:-)

Cilindrone ha detto...

Parlando dalla micro azienda di famiglia, penso proprio che apprezzerei la dicitura da te proposta.
Parlando da marito di una maestra, mi incazzo a morte quando sento di alcuni suoi colleghi particolarmente cagionevoli.
Un consiglio a tutti "gli sfortunati" del raffreddore: il paracetamolo fa miracoli.

inchiostrovivo ha detto...

@cilindrone
Mia madre, insegnante, sempre costretta a ore supplementari per coprire le assenze dei colleghi.
Se sto male vado a lavorare lo stesso, al massimo poi torno a casa, se proprio non mi reggo in piedi...
Ma un raffreddore che vuoi che sia